Domanda: da che parte si comincia con il triathlon?

Abbiamo deciso che il triathlon ci potrebbe piacere, e adesso che si fa?
Esistono dei manuali? Passi obbligatori da seguire?
Vediamolo insieme.

Innanzitutto analizziamo il punto di partenza: da quale disciplina si proviene? Nuoto, bici O corsa? Una delle tre? O nessuna?
Qualunque sia la risposta, che si padroneggi già una disciplina o nessuna, la base di partenza è la tecnica di tutte e tre le discipline.
I primi allenamenti dovranno essere mirati a renderci sicuri del gesto tecnico, altrimenti sarà difficile costruire la prestazione.

“Ma io non so nuotare, come faccio?”

Niente paura, moltissimi atleti amatori si avvicinano al triathlon senza saper nuotare.
In questo caso è importante frequentare un corso specifico e, solo dopo aver raggiunto un buon livello di acquaticità e tecnica, pensare agli allenamenti per le acque libere.

“So nuotare e pedalare e correre, ma mi sento troppo avanti con gli anni, devo lasciar perdere?

Assolutamente no! Il triathlon è uno sport che riserva soddisfazioni in tutte le età.
Con allenamenti misurati sull’atleta e con obiettivi in linea con genetica, età e provenienza sportiva, ci si può divertire anche “da grandi”.

“Non nuoto da 20 anni, non ho mai corso, in bici cado dopo due pedalate, sono anche sovrappeso, posso fare triathlon anche io?”

Questa domanda mi ricorda qualcosa… qualcuno… ma certo, me!
Se Fantozzi è sopravvissuto alla Coppa Cobram, mi dissi, anche io ce la posso fare.
E con la giusta guida e tanto impegno, sono sopravvissuta a più di 20 gare.
(e a un tentativo di ripescaggio da parte dell’organizzazione per superato limite in gara, con la fatidica domanda, un po’ come qui)

Clicca qui per inviare le tue domande, ogni settimana pubblicherò una risposta!

1 thought on “Domanda: da che parte si comincia con il triathlon?”

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *